Progetto gReen


I nostri prodotti raccontano uno stile di vita sano e una cultura del lavoro in simbiosi con un territorio che è simbolo di natura e benessere.

Il Progetto gReen raccoglie le iniziative che Renzini mette in campo per preservare questo patrimonio culturale e ambientale, difendendolo dalle minacce che arrivano da inquinamento, cementificazione e processi produttivi aggressivi. Un percorso che comincia con l’abbattimento della produzione di CO2, fasi produttive sempre più ecosostenibili e riduzione degli scarti non riciclabili, consapevoli che nessuno può sottrarsi a una sfida tanto importante.

Energia pulita
e rinnovabile


I nostri stabilimenti sono alimentati già in buona parte da energia pulita e rinnovabile, con l’utilizzo di pannelli fotovoltaici. Il ciclo di produzione dei nostri prodotti diviene sempre più ecosostenibile, limitando l’emissione di CO2.

Basso impatto
paesaggistico


Il nostro nuovo Prosciuttificio LUI di Norcia, nato dalla ricostruzione post sisma del 2016, è progettato per integrarsi alla perfezione con il paesaggio circostante, assecondando la magnifica skyline dei monti Sibillini che lo circondano, secondo i più evoluti criteri di basso impatto paesaggistico.

Packaging
eco-sostenibile


Lavoriamo per ridurre progressivamente l’utilizzo di plastica nei nostri packaging.
Le nuove vaschette ATM di prosciutto, porchetta e salame della linea Re della Selva sono realizzate con fondo 100% carta e PET totalmente riciclabile.
Rendere le nostre confezioni sempre più amiche della natura.

Allevamenti
semi-brado


Gli allevamenti di suini allo stato semi-brado Re della Selva ci permettono di limitare la produzione di CO2 rispetto agli allevamenti intensivi, e la loro alimentazione naturale poggia su una filiera produttiva sostenibile e priva di scarti nocivi, migliorando anche la qualità delle materie prime e dei nostri prodotti.